Crea sito

Il 17 novembre il “messaggero veneto”scrive questo articolo su di noi, e dobbiamo dire che ben rappresenta il nostro pensiero.

In concerto per la famiglia del volontario scomparso

“Stasera a Cesena tributo della band The Mads alla memoria di Lorenzo Da Ros Si vuole ricordare una colonna del volontariato e aiutare la moglie e il figlio

Musica live nel “Tony day” stasera a Cesena di Azzano Decimo: il tributo della band The Mads sarà alla memoria di Lorenzo Da Ros, che è stato una colonna storica della Pro. A pochi passi dal Vecio bar, nel capannone comunale, appuntamento alle 16.30 con grigliata, panini, birra e la solidarietà. Il concerto alle 22 sarà l’evento clou «per non dimenticare – dicono i ragazzi del Tony club – la famiglia di Lorenzo». I tempi di crisi sono duri per tutti. «Colletta per dare una mano alla famiglia del volontario che animava tante iniziative sociali – ha invitato all’happening Max, frontman dei Mads –. Era conosciuto da tutti per l’impegno umanitario e il bene che ha fatto non si dimentica».

Da Ros si è spento lo scorso settembre a 57 anni e ha lasciato la moglie Maria Luigia, collaboratrice scolastica nell’Isis Zanussi di Pordenone, e il figlio Matteo, che deve concludere gli studi di conservatorio. «Era una persona capace di entrare in punta di piedi nei rapporti con gli altri – lo ricordano gli amici e volontari di Cesena –. Sempre disponibile a dare una mano a tutti. Lavorava come operaio nel mobilificio Silenia e il tempo libero lo dedicava alle iniziative solidali».

Si era inventato la festa degli anziani “Giovani d’altri tempi 2012”, che Cesena ogni estate dedica alla terza e alla quarta età. Ci teneva all’“amarcord” di nonni e bisnonni con un’età media over 70. «Ci diamo da fare per tutte le fasce d’età con 25 volontari della Pro – aveva confermato la “mission” Lorenzo Da Ros la scorsa estate –. Gli anziani sono una risorsa per tutti e vogliamo che siano protagonisti della vita sociale. Cesana è una piccola realtà del Pordenonese, ma è nel cuore della nostra gente il valore della solidarietà umana e cristiana».

«Sarà un sabato speciale – Max conferma la maratona sul palco – e ricominciamo i tour in giro per Triveneto e non soltanto». Nel covo del Vecio bar di Cesena, i componenti della band The Mads mettono in fila le idee creative. Quelle sulla musica libera per tutti: le hanno presentate anche a Pordenone, al sindaco Claudio Pedrotti, Mad Max, Mad Erwin, Mad Joshua e Mad Tony. «Siamo i portavoce di una iniziativa condivisa: ridare spazi musicali in città e in provincia – è la mission –. La situazione è preoccupante: ci sono troppi controlli senza motivo nei locali che vogliono fare musica dal vivo. Sono pochi gli spazi per le band giovanili». Non è finita. «Vogliamo organizzare una volta l’anno “Pordenone rock” – chiude i progetti Max – per coagulare la buona musica».”

Categories: Senza categoria

Comments are closed.